28 June-6 July 2022
MCE Mostra Convegno Expocomfort 2022
keyboard_arrow_left Vedi tutte le news

News recenti

17 Jan, 2022 /
MCE Team
La 42° edizione di MCE - Mostra Convegno Expocomfort si riposiziona all’inizio dell’estate!
Dopo aver monitorato costantemente i dati italiani e internazionali legati alla pandemia...
25 Nov, 2021
Conferenza stampa di presentazione della 42^ MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT
25 novembre 2021 – ore 11,00 Terrazza Triennale, viale Alemagna 6 – Milano
25 Nov, 2021
MCE - Mostra Convegno Expocomfort 2022
Cartella stampa - Conferenza stampa di presentazione
25 Nov, 2021 /
MCE
42a MCE Mostra Convegno Expocomfort: oltre 1.300 aziende per ripartire con ancora più energia
MCE – Mostra Convegno Expocomfort, la biennale leader mondiale in impiantistica, clima...
25 Nov, 2021
Distribuzione ITS, un mercato ancora euforico alle prese con rischi e incognite
Milano - 25 novembre 2021 - “Guardiamo con cauto ottimismo, ma al tempo stesso con pru...
25 Nov, 2021
keyboard_arrow_left Vedi tutte le news

I protocolli sanitari e le linee guida del Ministero per tutti i visitatori

MCE - Mostra Convegno Expocomfort 2022, con l’edizione in presenza, rinnova l’ampio programma di convegni e incontri di settore, predisponendo tutte le risorse tecniche e umane per supportare e proteggere la salute di espositori e visitatori in tutti i momenti di permanenza nel quartiere fieristico: dal controllo della temperatura corporea a tutti i varchi di accesso pedonali e veicolari, all’ovvio obbligo dell’utilizzo delle mascherine. Inoltre è già stato predisposto l’impiego di personale incaricato di monitorare e promuovere il rispetto delle misure di prevenzione e attuare un’intensa attività di pulizia e sanificazione di tutti gli ambienti del quartiere fieristico e in particolare prima dell’inizio di ogni evento; infine distributori di gel disinfettante saranno posizionati in prossimità delle aree di accesso, presso le aree comuni, le sale convegno, le toilette.

Il Sistema Fiere è correttamente collocato fra i pilastri del Patto per l’Export e delle azioni strategiche di rilancio a esso riconducibili. L’impegno di MCE per preservare il carattere conviviale del sistema fieristico va di pari passo con la voglia di tornare a incontrarsi di persona, a esporre e a confrontarsi in un ambiente dinamico e denso di occasioni di relazione racconta Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia –. Abbiamo già adesso un livello di adesione degli espositori in linea con lo stesso periodo dell’ultima edizione e una survey, fatta con un campione rappresentativo dei visitatori a livello internazionale, ci ha dato una risposta di partecipazione dell’87%. Affinché ciò possa avvenire nel massimo della sicurezza, verranno applicate le regole di ben 3 protocolli: quello di Fiera Milano, quello di RX Group internazionale e il nostro nazionale che fa riferimento alle norme italiane e già applicato in altre manifestazioni”.

Sono partite le attività di coinvolgimento dei visitatori, uno dei fiori all’occhiello dell’organizzazione di Reed Exhibitions Italia: “Stiamo organizzando gli incontri per presentare ai professionisti, anche esteri, la nuova edizione di MCE 2022 con modalità di grande coinvolgimento – conclude Pierini –. Gli incontri si svolgeranno con una formula innovativa che sfrutta le potenzialità digitali che abbiamo applicato in questo ultimo periodo”.

In vista quindi della ripartenza del calendario fieristico in presenza MCE ricorda le modalità di accesso agevolato al territorio italiano in favore degli operatori stranieri delineate dalla Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale attraverso i cosiddetti “corridoi verdi”.
Nello specifico, gli operatori stranieri potranno fare riferimento ai seguenti criteri:
  • per coloro che provengono dai Paesi degli elenchi A, B e C (gli elenchi aggiornati sul portale del Ministero della Salute) restano valide le regole applicabili in via generale;
  • i visitatori e gli operatori che provengono dai Paesi degli elenchi D ed E potranno avvalersi della deroga che prevede l’esenzione dall’obbligo di tampone e di quarantena a chiunque faccia ingresso in Italia per un periodo non superiore alle centoventi ore (5 giorni). Permane l’obbligo di compilazione dell’autocertificazione e di comunicazione del proprio ingresso dall’estero sul territorio nazionale alla competente autorità sanitaria.

Ove sia necessaria la permanenza sul territorio italiano per più di 120 ore, è possibile avvalersi della deroga all’obbligo di isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per motivi non differibili. La richiesta dovrà essere inviata direttamente all’Ufficio 3 della Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute (coordinamento.usmafsasn@sanita.it) che, in caso di esito positivo, trasmetterà le linee guida alle quali il viaggiatore internazionale dovrà attenersi per essere esentato dagli obblighi di isolamento fiduciario. Per richiedere la deroga è necessario inviare la documentazione almeno 7 giorni lavorativi prima della data di ingresso in Italia. 

Resta salva la possibilità di avvalersi delle condizioni di deroga ed esenzione dalla quarantena previste per l’ingresso in Italia attraverso voli “COVID-tested”, ovvero quei voli specificatamente autorizzati dal Ministero della Salute che, al momento, estende la sperimentazione agli aeroporti internazionali di Roma Fiumicino, Milano Malpensa, Napoli Capodichino e Venezia Marco Polo per i collegamenti con Canada, Giappone, Emirati Arabi Uniti e Stati Uniti d’America.
In lavorazione. Attendi.
Loading...